Espresso tonic: il long drink che ha spiazzato gli amanti del caffè.

Per gli italiani, custodi orgogliosi della perfetta ricetta del vero espresso, sembrava essere un esperimento a dir poco azzardato: miscelare il caffè con acqua tonica, alterandone il gusto e la cremosità a noi tanto cari. Eppure, come spesso accade, bisogna “provare per credere”.
E’ il caso dell’Espresso Tonic, il nuovo long drink sul quale gli inglesi hanno scommesso mesi fa. Un esperimento home made che ha fatto in poco tempo il giro del mondo fino a diventare una delle bevande più gustose e apprezzate anche dai baristi.

Un ulteriore prova di come il caffè riesca a trovare molteplici liaisons e ad essere esaltato in modo sorprendente. “L’espresso tonic – spiega Marco Poidomani, Campione Italiano di Coffe in Good Spirits e trainer di Moak People Trainingè la dimostrazione di come il mondo della caffetteria stia cambiando: all’espresso si aggiungono metodi alternativi di estrazione e nuovi cocktail a base di caffè. C’è una continua sete di sperimentare abbinamenti non solo per chi sta dietro il bancone, ma anche da parte di un pubblico sempre più curioso e seguace di nuovi trend”.

La partnership con Bibite Polara

Per lanciare il suo espresso tonic in occasione del Sigep, Moak ha scelto un partner del territorio, Bibite Polara, eccellenza siciliana del settore beverage. “Eravamo perplessi – ammette Giuseppe Polara, titolare dell’industria di beverage – ma quando abbiamo degustato il cocktail è stata una piacevole scoperta: le note agrumate del chinino insieme a quelle aromatiche del caffè hanno sorpreso il nostro palato. Un’idea vincente da proporre come alternativa analcolica al classico gin tonic”.

La ricetta

La ricetta è facile e veloce. Gli ingredienti? Pochi ma buoni. Per questo Moak ha scelto Bibite Polara, eccellenza siciliana del settore beverage, come partner per lanciare il suo espresso tonic in occasione del Sigep: un espresso Special Bar (linea Colonial) – miscela con elevata percentuale di Arabica – 200 ml di acqua tonica Polara “Antica Ricetta Siciliana”, 1 spicchio di lime e 5 cubetti di ghiaccio.

E come in ogni creazione, anche l’occhio vuole la sua parte, dalla scelta del bicchiere alla decorazione. Un tumbler alto sarà perfetto ed esalterà la tecnica del build over ice, ovvero la preparazione del drink direttamente nel bicchiere pieno di ghiaccio, creando così una bevanda a strati, bella anche da vedere. Per la decorazione scegliete il lime, qualche foglia di menta e un chicco di caffè da lasciar cadere sul fondo. Come proporlo nel menu? A tutte le ore e ad ogni pasto. E’ il pregio di una bevanda analcolica fresca e dissetante.

Antica Ricetta Siciliana
L’Acqua Tonica Antica Ricetta Siciliana è una bibita fresca e dissetante che deve il suo retrogusto aromatico e amaro al chinino (un estratto naturale in passato usato come un farmaco miracoloso). Alla base di moltissimi cocktails, l’acqua tonica si può gustare anche da sola semplicemente per placare la sete. L’elegante bottiglia di vetro e l’etichetta in stile vintage donano un particolare aspetto retrò, ricordando le ricette con cui l’azienda iniziò la sua storia nei primi anni ‘50.

Bibite Polara
Bibite Polara è sinonimo di Sicilia nel mondo. Da oltre 60 anni produce le bevande della tradizione, dalla gassosa all’aranciata con arance rosse, alla limonata, chinotto, tonica, alla spuma ad altre bevande dedicate al territorio. Bibite Polara riesce ad unire all’innovazione della parte produttiva, la ricerca e l’utilizzo di materie prime d’eccellenza, come gli estratti e succhi di frutti Igp e Dop. In casa Polara anche la linea “Le Selezioni” – che utilizza ingredienti naturali, succhi di agrumi ed estratti naturali – e la linea “Chioschì“, che si ispira ai sapori e ai profumi dei tipici chioschi siciliani, completamente rinnovata di recente, con i limoni di Siracusa Igp, l’arancia di Ribera Dop e l’arancia rossa di Sicilia Igp.

Condividi su...
Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on Pinterest